Violazione del codice della strada, con le nuove regole di addio alla patente: te la tolgono a vita

Cambiano le regole per quanto riguarda la violazione delle norme del Codice della Strada. Massima attenzione: la tua patente è a rischio

Quando ci si mette alla guida di una macchina, si deve prestare molta attenzione a ogni dettaglio. Basta una minima distrazione per fare un incidente: se riguarda solo automobili e oggetti materiali poco male, ma se invece coinvolge anche la sicurezza e la salute di altre persone allora la situazione si fa più grave. Recentemente, è stato annunciato da parte del Ministro per le Infrastrutture Matteo Salvini un cambiamento delle regole del Codice della Strada: ecco a cosa andiamo incontro.

Violazione del codice della strada: attenzione alla patente
Nuove regole del codice della strada: patente a rischio (arlex.it)

Obiettivo del Ministro è quello di ridurre il numero di incidenti mortali che caratterizza le strade italiane: solo nel corso dell’anno scorso, le vittime sono state più di 3000. Ecco quindi a cosa andiamo incontro, cosa cambia e soprattutto quali sono le novità più importanti da tenere in mente, se non si vuole rischiare di incorrere in sanzioni pesanti come il ritiro della patente.

Codice della strada, cambia tutto: le nuove regole

Il tavolo tecnico che ha la finalità di stabilire le nuove regole del Codice della Strada è stato avviato lo scorso 22 marzo e coinvolge le associazioni di categoria: sono più di 90 quelle che hanno preso parte al primo incontro. Entro la fine di aprile, ci sarà un primo passo concreto: arriverà infatti un decreto legge che stabilirà le prime modifiche al Codice della strada. Entro fine anno, invece, arriverà la legge.

Violazione del codice della strada: attenzione alla patente
Nuove regole del codice della strada: patente a rischio (arlex.it)

A partire dall’inizio del 2024, saranno valide alcune nuove norme. Innanzitutto, per chi lascerà l’auto in doppia fila, sui posti riservati ai portatori di handicap e sui passi carrabili le multe saranno molto più salate. L’esame pratico per la patente diventerà più difficile e si inaspriranno le sanzioni per chi guida sotto effetto di droga o di alcol. Inoltre, i monopattini elettrici vedranno l’obbligo di targa e, per chi li guida, quello del casco. Stretta anche per quanto riguarda le gravi violazioni: si parla di un ban a vita dalla rete stradale italiana.

Se da un lato le sanzioni diventeranno più aspre, dall’altro negli ultimi giorni si vocifera anche di un aumento del limite di velocità in alcuni specifici tratti delle autostrade italiane. Attenzione quindi ai prossimi mesi, che saranno cruciali nell’aggiornamento delle norme in merito al Codice della Strada.

Impostazioni privacy