Caro energia, via libera del Cdm al decreto da sei miliardi. Fondo auto, un miliardo l’anno per 8 anni

Caro energia, via libera del Cdm al decreto da sei miliardi. Fondo auto, un miliardo l’anno per 8 anni

Sì all’unanimità in Consiglio dei ministri. Per il Superbonus 110% previsti fino a un massimo di 3 cessioni ma in ambito finanziario o bancario

Sei miliardi da destinare a misure contro il caro bollette, sostegni all’automotive, con uno stanziamento del fondo unico pluriennale da un miliardo l’anno l’anno pe otto anni, correttivi al decreto Sostegni ter in ambito Superbonus 110% e un fondo di 15 milioni a sostegno dei familiari dei professionisti sanitari deceduti per Covid.

È un pacchetto ampio quello approvato dal Consiglio dei ministri che si è svolto dopo la “tradizionale” cabina di regia tra il presidente del Consiglio Mario Draghi e i capidelegazione delle forze politiche della maggioranza. Il tutto all’indomani dell’incidente politico che ha visto l’esecutivo battuto quattro volte sugli emendamenti al decreto Milleproroghe, in occasione delle votazioni notturne delle commissioni congiunte Bilancio e Affari costituzionali alla Camera.

Sul tavolo del Cdm sono giunti decreti distinti: un provvedimento energia per intervenire contro il caro-bollette e con misure strutturali per aumentare la produzione nazionale e un decretocon le correzioni alla cessione dei crediti di imposta legati ai bonus edilizi, compreso il Superbonus.

Economia