Caterina Balivo, il tanto temuto stop è infine arrivato

Caterina Balivo è una delle più importanti novità della stagione televisiva appena iniziata. L’approdo a La7 è stato accompagnato da fragorosi applausi e da importanti aspettative. Ora però arriva lo stop. Perché?

Le elezioni politiche del 25 settembre che potrebbero causare uno tsunami a livello politico, stanno di fatto già causando un profondo sconquasso, per quanto attiene la programmazione delle più importanti reti televisive. E dopo una settimana, dedicata alla scomparsa della regina Elisabetta II, la politica entra a gamba tesa nelle nostre case e si prende tutta la scena in tv.

Caterina-Balivo-stop-Arlex.it
Caterina-Balivo-Arlex.it- (Fonte: Google)

E c’è chi dovrà pagare dazio al diritto all’informazione da offrire ai cittadini. La7, la rete di Urbano Cairo, è da sempre in prima fila per quanto riguarda l’informazione. In primissima fila, da sempre, c’è il suo direttore, Enrico Mentana, con le sue ormai mitiche maratone e che, in occasione dell’importante evento elettorale, scenderà nuovamente in campo.  A danno di chi?

Caterina Balivo, lo stop elettorale

L’importante appuntamento elettorale del 25 settembre 2022, ha mobilitato i grandi gruppi televisivi, pronti a sfidarsi non soltanto a colpi di fiction e di reality ma anche attraverso tribune elettorali che vedono la presenza in studio dei più importanti leader politici pronti a sfidarsi nell’agone elettorale. Su La7 il grande appuntamento dell’informazione pre-elettorale è per venerdì 23 settembre con L’Ultima Parola, condotta in studio dal direttore Enrico Mentana.

Un appuntamento che inizialmente la rete aveva programmato in prima serata e che, invece, secondo quanto ci fa sapere davidemaggio.it, partirà in anticipo alle ore 17. L’appuntamento, prevede in studio la presenza di diversi politici, a pochi giorni dalla tornata elettorale. Il cambiamento in corsa della programmazione della rete estromette di fatto, per la serata di venerdì, la messa in onda del quiz condotto da Caterina Balivo, Lingo-Parole in gioco, che riprenderà la sua regolare programmazione lunedì 26 settembre. E poi?

Difficoltà prevedibili

Al di là dello stop sopraggiunto a causa delle imminenti elezioni politiche, resta comunque il nodo legato al quiz condotto da Caterina Balivo. Un quiz che doveva spianare la strada al telegiornale della rete e che si è andato fatalmente a scontrare con programmi di grande successo di Rai e Mediaset quali: Reazione a catena, condotto da Marco Liorni in onda su Rai Uno, o Caduta Libera, a sua volta condotto da Gerry Scotti, in onda su Canale 5.

enrico-mentana-maratona-Arlex.it
(Fonte: Google)

Gli ascolti però sono stati quanto mai deludenti, con uno share inferiore all’1%. La rete ha tentato qualche correzione in corsa che però non ha portato significativi miglioramenti. E’ vero che siamo soltanto all’inizi e, che occorre tempo per oliare meccanismi nuovi ma spesso è proprio il tempo che viene a mancare e questo potrebbe portare alla decisione più estrema, ovvero stoppare definitivamente il quiz. L’augurio è che passata la tempesta elettorale, la professionalità e la simpatia di Caterina Balivo riportino in alto il quiz Lingo-Parole in gioco,  lì dove merita di stare.